Giunti di Dilatazione per tubi in PVC, Polietilene, Polipropilene

Compensatori di dilatazione
FLEXIBLE JOINT
Vai ai contenuti
Giunti di dilatazione tipo WPP e LTF per tubazioni in PVC - PP
Giunti compensatori per tubi in PVC/PP
I tubi in materiale plastico PVC, PP, PE e PVDF trovano sempre più impiego nella realizzazione di condotte per il trasporto di liquidi e gas : acquedotti, condotte gas, fognature, impianti chimici.

I tubi in plastica hanno, rispetto ai normali tubi in acciaio, un coefficiente di dilatazione termica molto elevato.

In condotte rettilinee di elevata lunghezza si pone il problema della dilatazione termica del tubo che in molti casi può raggiungere valori elevati.

Prendiamo ad esempio una tubazione rettilinea di lunghezza circa 40 metri. Considerando un delta termico di circa 30°C tra la temperatura di installazione e la temperatura di esercizio, la tubazione avrà una dilatazione assiale complessiva di circa 204 mm per un tubo in POLIETILENE.  La stessa tubazione in acciaio avrebbe una dilatazione complessiva di circa 10 mm.
Riportiamo di seguito alcuni valori di coefficienti di dilatazione per i vari materiali :

PVC (
Polivinilcloruro) : 0,08 mm/m/ °C
PP (
Polipropilene) : 0,15 mm/m/ °C
PE (Polietilene) : 0,17 mm/m/ °C
HDPE (
Polietilene 1000) : 0,2 mm/m/ °C


Per questo motivo abbiamo progettato e realizzato una particolare tipologia di giunto di dilatazione in grado di assorbire movimenti assiali molto elevati, mantenendo comunque la tenuta alla pressione e temperatura di esercizio.

I giunti di dilatazione tipo LTF e WPP vengono installati nelle stesse modalità di un compensatore assiale a soffietto o in gomma.

Esempio :


MA"A" - MA"B" : Punti fissi principali
La tubazione dovrà poi essere installata su adeguate staffe di sostegno e slitte che permettano la dilatazione. Il nostro Servizio Tecnico è a disposizione per effettuare tutte le verifiche necessarie all'installazione, anche direttamente nel cantiere.




Giunto dilatazione metallico per tubi in PVC
Giunto assiale per tubi PVC- PEAD
Giunto tipo WPP realizzato in PVC/PP

  • Diametri di fabbricazione : DN 50 (63) - 80 (90) - 100 (110)  - 125 (140)  - 150 (160)  - 200 (200)
  • (i valori tra parentesi si riferiscono ai diametri dei tubi  in PVC)
  • Corsa massima : +/-40 mm dalla posizione di lunghezza intermedia
  • Materiale di fabbricazione : PVC / PP
  • Pressione nominale : 10 bar per l'esecuzione in PVC - 6 bar per l'esecuzione in PP
  • Guarnizioni di tenuta : EPDM / VITON (altre tipologie su richiesta)
  • Flange di estremità UNI PN10


  

Giunto tipo LTF realizzato interamente in acciaio

  • Diametri di fabbricazione : DN 50 (63) - 80 (90) - 100 (110)  - 125 (140)  - 150 (160)  - 200 (200) - 250 (250) - 300 (300)
  • (i valori tra parentesi si riferiscono ai diametri dei tubi  in PVC) -  altri diametri sino al DN 2000 su richiesta
  • Corse massime nelle versioni standard :
    • LTF1 :  +/-100 mm
    • LTF2 :  +/-200 mm
    • LTF3 :  +/-300 mm
      (altre corse su richiesta)
  • Materiale di fabbricazione : Acciaio al carbonio / acciaio inox sia per il corpo centrale che per le flange
  • Pressione nominale : 16 bar - 25 bar ; temperatura massima 180°C (limitata dal materiale delle tenute)
  • Guarnizioni di tenuta : EPDM / NBR / VITON (altre tipologie su richiesta); guarnizioni in EPDM con certificazione WRAS per acque potabili
  • Flange di estremità UNI PN 6/10/16/25 (su richiesta flange con forature DIN/ANSI)
  • Finitura esterna : EPOSSIDICA RAL 5005 . I prodotti utilizzati sono conformi a quanto prescritto dalla Circolare  n.102 del Ministero della Sanità del 2.12.1978 e successivi  aggiornamenti nonchè al D.M. n.174 del 6.4.2004.


  

Per entrambe le tipologie di giunti , possiamo fornire dei raccordi di unione alle tubazioni realizzate in PVC/PP per il collegamento senza la necessità di saldare flange e cartelle.

Informazioni generali per l'installazione:

1.I giunti di dilatazione tipo WPP e LTF devono essere installati unicamente su tratti orizzontali di tubazioni e non possono essere utilizzati per assorbire movimenti trasversali all’asse della tubazione.

2. Prima dell’impiego e installazione si dovrà controllare che il giunto sia idoneo alle condizioni di esercizio dell’impianto con particolare riguardo a :
  • Pressione e temperatura del fluido impiegato
  • Compatibilità del materiale del giunto con il tipo di fluido impiegato
  • Dilatazione lineare calcolata inferiore alla corsa massima del giunto.

3. Il giunto deve essere installato in un tratto di tubazione compreso tra due punti fissi. La lunghezza di installazione non deve essere superiore alla lunghezza intermedia del giunto. In caso di eccessivi movimenti o inadeguatezza dei punti fissi, il giunto si può sfilare con conseguente fuoriuscita del fluido. Questo punto deve essere verificato con molta attenzione quando il fluido trasportato è potenzialmente pericoloso per l’ambiente, la salute umana e i danni derivanti dall’inquinamento.

Esempio di calcolo della dilatazione di un tratto di tubazione:

Coefficienti di dilatazione termica dei tubi termoplastici (valori medi x delta termico <40°C) :
PVC : 0,08 mm/m.°C
PE : 0,2 mm/m.°C
PP : 0,14 mm/m.°C
Lunghezza della tubazione : 50 mt. lineari
Differenza di temperatura totale del fluido : 35°C
Tipo di tubo : PVC
Dilatazione totale del tubo = 35 x 0,08 x 50 = 140 mm.  Per il tubo in PE la dilatazione totale è di 350 mm. e per il PP la dilatazione è di 245 mm.

I coefficienti di dilatazione termica riportati qui sopra indicano di quanti millimetri si allunga o si restringe un tubo di un metro di lunghezza quando la temperatura varia più o meno di 1 grado Celsius o Kelvin. Per la posa di canalizzazioni aeree, è molto importante tenere conto delle dilatazioni e del posizionamento dei punti fissi. Per le canalizzazioni interrate, con bicchieri d’incastro, non bisogna trascurare gli effetti del sole e le variazioni di temperatura tra il giorno e la notte. In particolare per il PE.
Torna ai contenuti